Archivi tag: Hotel Columbus

Vignaioli di Langa a Roma

Tiziana Gallo non molla mai. Oltre a Vini Naturali a Roma, anche la manifestazione Vignaioli di Langa sta diventando un appuntamento fisso dell’Hotel Columbus di via della Conciliazione e dà il via oggi alla seconda edizione. Sono circa una trentina i produttori langaroli presenti, più due novità: un produttore di Erbaluce di Caluso e uno di Timorasso. La manifestazione durerà per due giorni, sabato 12 e domenica 13 novembre, dalle 12 alle 20 e, come sempre, oltre ai numerosi vini, sarà possibile assaggiare anche piatti di prodotti tipici. Quest’anno, novità, ci saremo anche io e Marco con un banchetto di Senza Trucco: ci troverete lì domenica, per tutto il pomeriggio, e speriamo di poter incontrare tutte le persone che non siamo riusciti a conoscere direttamente. Se l’anno scorso non ce l’avete fatta a passare, date un’occhiata alle video degustazioni realizzate in quell’occasione e vedrete che vale la pena fare un salto per assaggiare le ultime annate di Barolo e Barbaresco:


Vini Naturali a Roma 2011

Io forse sono di parte, però Vini Naturali a Roma mi entusiasma ogni anno di più. Sarà perchè ormai questo mondo è una sorta di grande famiglia e, girando fra i banchi dei produttori, ho davvero l’imperssione di trovarmi fra un sacco di amici. Ma credo che dipenda soprattutto dal fatto che i vini assaggiati si dimostrano sempre di grande qualità e che ormai le imperfezioni artigianali, a cui si additava con biasimo snob in passato, siano un lontano ricordo. Nei due giorni che ho trascorso all’Hotel Columbus sono riuscita a degustare parecchio, scoprendo aziende che non conoscevo ancora e confermando la mia opinione su produttori che invece fanno parte da tempo della mia cantina personale (che peraltro si svuota a una velocità spaventosa…). E’ stato davvero interessante il giro in Sud Italia, con una menzione particolare per il Fiano d’Avellino di Ciro Picariello, sempre inarrivabile, il Faro Bonavita 2006, l’Etna Rosso Quota 600 di Graci e il Catarratto di Nino Barraco, che ogni volta mi sembra più magnetico. Questa volta mi sono soffermata un po’ più a lungo sui vini laziali de La Visciola, che mi sono resa conto di non avere mai considerato abbastanza, e di Le Coste, con un Aleatico che non smette di stupirmi. Più a nord, ho riassaggiato con piacere il Brunello di Stella di Campalto, il Valpolicella di Villabellini e il Sassaia di Angiolino Maule. La sosta in Friuli è stata più lunga del previsto, perchè questa volta ho deciso di non lasciare niente in disparte. Naturalmente sono partita dal Jackot di Terpin, che ormai conosco particella per particella, per passare alla Vitovska di Zidarch e a quella in anfora di Vodopivec; chi non conoscevo ancora bene era Klinec, che mi ha entusiasmata con la Malvasia. In Piemonte non vorrei soffermarmi troppo, perchè potrei essere tacciata di campanilismo; ma Rinaldi, Cappellano e il Barbaresco di Cascina delle Rose sono sempre fra i miei preferiti. E non ho parlato di Sanguineto, San Fereolo e Foradori: amo talmente i loro vini, che nessuno penserebbe che sono obiettiva.

Qui di seguito la video-intervista che ho fatto a Tiziana Gallo durante un giro per i produttori presenti per la prima volta a Vini Naturali a Roma.


Anteprima da Les Vignerons

Il weekend romano dedicato ai vini naturali è iniziato già venerdì sera, con le degustazioni di alcuni dei produttori presenti alla manifestazione di Tiziana Gallo. Per mantenerci in linea con l’attenzione dedicata a D.o.l., abbiamo scelto di non spostarci troppo da Cantocelle e di andare a trovare Antonio Marino, che da alcuni mesi ha aperto in via dell’Acqua Bullicante 115 les Vignerons, uno spazio completamente dedicato ai vini naturali. Per l’occasione l’invito era rivolto a due produttrici del nord, Isabella Pelizzatti Perego di ArPePe ed Elena Conti delle Cantine del Castello, che hanno organizzato una verticale dei loro Nebbioli. Delle declinazioni diverse da quelle del basso Piemonte, ma davvero interessanti, così come lo sono queste produttrici, gentilissime ed energiche, cha ci hanno dato un’ennesima dimostrazione di come il lato femminile dei vini naturali sia davvero incredibile.

Qui di seguito il video della serata da les Vignerons:

 


Vini Naturali a Roma 2011 Intervista a Tiziana Gallo

Anche quest’anno ecco Vini Naturali a Roma, un appuntamento ormai irrinunciabile per gli amanti di questo tipo di produzione, che stanno già partendo da tutta Italia per trovarsi sabato mattina all’hotel Coloumbus. 90 aziende vinicole, più una sala dedicata ai prodotti alimentari tipici e un’altra alle birre aritigianali: quest’anno Tiziana Gallo ha fatto le cose più in grande del solito ed ecco perchè siamo andati a trovarla qualche giorno prima della sua manifestazione romana.

Tiziana, siamo ormai alla terza edizione di “Vini naturali a Roma”. Credi che l’attenzione del pubblico nei confronti di questo tipo di prodotto stia crescendo?

Non so se l’attenzione del pubblico per i vini prodotti nel rispetto della natura sia in crescita, io lo spero<. il numero dei visitatori che interverranno all’evento forse ci darà un risultato. Mi occupo da qualche anno di vino naturale e credo questo sia il modo migliore per produrre il vino: a me piacciono questi vini, ne sono  entusiasta e vorrei che tanti altri li conoscessero e arrivassero ad apprezzarli come me.

– Stanno aumentando le aziende che ti chiedono di partecipare alla tua manifestazione?

Sì, la richiesta  è stata grande, ma purtroppo ho dovuto dire di no a molti perchè siamo condizionati dallo spazio. Inizialmente ho anche cercato di ridurre il numero degli espositori rispetto allo scorso anno, per lasciare maggiore libertà di movimento ai visitatori, ma non è stato possibile viste le numerose richieste di adesione. Certamente il numero dei produttori che si convertono al naturale è in ascesa, in alcuni casi per esigenze di mercato, in molto altri per una raggiunta consapevolezza di voler produrre nel rispetto della natura.

– Quest’anno saranno presenti anche produttori meno conosciuti, che non si vedono spesso agli eventi sui vini naturali: su cosa si basa la tua selezione degli espositori?

Per questa edizione ho cercato di far intervenire aziende nuove per la piazza romana, persone che io stimo  ma che  qui non sono ancora popolari, come Eugenio Rosi, Garlider o Elisabetta Dalzocchio, solo per citarne alcuni. Il mio desiderio è che i consumatori conoscano tante realtà produttive diverse e che imparino a bere consapevoli di cosa c’è dietro la bottiglia, il lavoro dell’uomo, i suoi sacrifici, la sua personalità … per questo è molto importante l’incontro diretto con il produttore: chi non ha la possibilità di vedere il lavoro nelle vigne o in cantina, guardando il volto e le mani di un vignaiolo lo immaginerà. Il vino assume un sapore diverso, dopo averne conosciuto l’autore.

Alle aziende partecipanti all’evento non ho chiesto alcuna auto-certificazione, come mi è stato suggerito da più parti. Tutti i produttori invitati sanno cosa intendo per vino naturale: un vino prodotto senza l’utilizzo di chimici e sistemici in vigna e, senza l’aggiunta, in cantina, di lieviti o altre sostanze, con un impiego limitato di anidride solforosa e nuove tecnologie.

Vini Naturali a Roma

Hotel Columbus – Via della Conciliazione, 33

Sabato 5 e domenica 6 febbraio, dalle 12 alle 20

Qui di seguito il video girato a Vini Naturali a Roma nel 2010:


ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia