Archivi tag: Franco Terpin

Il Consorzio Simbiosa

Terzo video girato durante Vini Naturali a Roma. Questa volta ben quattro produttori, tutti assieme, a presentare il nuovo Consorzio Simbiosa, un gruppo unito da principi simili  per quanto riguarda la coltivazione della vigna e la vinificazione: Franco Terpin, Vasja Čotar, Valter Mlecnik e Simona Klinec. Ciascuno di loro ha portato anche un vino, a dimostrazione della propria filosofia produttiva e della necessità di perseguire comunque la territorialità, anche nel caso di vitigni non autoctoni. E’ il caso di Mlecnick, che ha fatto assaggiare all’uditorio una bottiglia del suo Chardonnay 2006, da cui emerge fortemente la matrice territoriale del Collio Sloveno. D’altronde anche Franco Terpin sostiene di non riuscier facilmente a fare a meno del suo Pinot Grigio, anche se ormai la tendenza è quella di espiantare i vitigni non indigeni per recuperare le varietà locali. La bottiglia che ci ha portato lui è una Ribolla Gialla 2006, dimostrazione di come la stessa annata, sui due diversi versanti del Collio, abbia diversamente favorito i produttori. Vasja Cotar ha portato con sè una Vitovska 2007, che sbandiera la provenienza carsica con tutta l’energia e la mineralità dei terreni di origine marina. Infine la moglie di Alex Klinc, Simona, ha fatto assaggiare una bottiglia davvero interessante: un Verduzzo 2003 vinificato in secco, che pare che non tutti apprezzino, ma che per il mio gusto era davvero strepitoso. Tre produttori del Collio, italiano e sloveno, e uno proveniente dal Carso: è bello scoprire, attraverso le parole chiare di Franco Terpin e quelle, più difficoltose ma sempre piene di entusiasmo, degli altri, come la voglia di fare vino secondo un grande rigore produttivo votato alla totale naturalità sia in grado di oltrepassare le barriere non regionali, bensì nazionali.


Vini Naturali a Roma 2011

Io forse sono di parte, però Vini Naturali a Roma mi entusiasma ogni anno di più. Sarà perchè ormai questo mondo è una sorta di grande famiglia e, girando fra i banchi dei produttori, ho davvero l’imperssione di trovarmi fra un sacco di amici. Ma credo che dipenda soprattutto dal fatto che i vini assaggiati si dimostrano sempre di grande qualità e che ormai le imperfezioni artigianali, a cui si additava con biasimo snob in passato, siano un lontano ricordo. Nei due giorni che ho trascorso all’Hotel Columbus sono riuscita a degustare parecchio, scoprendo aziende che non conoscevo ancora e confermando la mia opinione su produttori che invece fanno parte da tempo della mia cantina personale (che peraltro si svuota a una velocità spaventosa…). E’ stato davvero interessante il giro in Sud Italia, con una menzione particolare per il Fiano d’Avellino di Ciro Picariello, sempre inarrivabile, il Faro Bonavita 2006, l’Etna Rosso Quota 600 di Graci e il Catarratto di Nino Barraco, che ogni volta mi sembra più magnetico. Questa volta mi sono soffermata un po’ più a lungo sui vini laziali de La Visciola, che mi sono resa conto di non avere mai considerato abbastanza, e di Le Coste, con un Aleatico che non smette di stupirmi. Più a nord, ho riassaggiato con piacere il Brunello di Stella di Campalto, il Valpolicella di Villabellini e il Sassaia di Angiolino Maule. La sosta in Friuli è stata più lunga del previsto, perchè questa volta ho deciso di non lasciare niente in disparte. Naturalmente sono partita dal Jackot di Terpin, che ormai conosco particella per particella, per passare alla Vitovska di Zidarch e a quella in anfora di Vodopivec; chi non conoscevo ancora bene era Klinec, che mi ha entusiasmata con la Malvasia. In Piemonte non vorrei soffermarmi troppo, perchè potrei essere tacciata di campanilismo; ma Rinaldi, Cappellano e il Barbaresco di Cascina delle Rose sono sempre fra i miei preferiti. E non ho parlato di Sanguineto, San Fereolo e Foradori: amo talmente i loro vini, che nessuno penserebbe che sono obiettiva.

Qui di seguito la video-intervista che ho fatto a Tiziana Gallo durante un giro per i produttori presenti per la prima volta a Vini Naturali a Roma.


ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia