Archivi tag: concorso

Un martedì di metà ottobre

Potrebbe essere una tranquilla giornata di metà ottobre, con le prime avvisaglie di autunno che finalmente si affacciano anche su Roma, e invece oggi abbiamo in programma due importanti appuntamenti.

Al primo avevo già accennato mesi fa, quando vi ho comunicato che Senza Trucco era stato acettato in concorso (in tutto soltanto quattro documentari da tutto il mondo) all’I’ve Seen Films, il Festival di Milano creato da Rutger Hauer. Bene, la data è arrivata e nel pomeriggio, per l’esattezza alle 18, il nostro film verrà proiettato allo Spazio Oberdan (in Via Vittorio Veneto 2). Purtroppo, per motivi di evidente ingombranza, questa volta non potrò essere presente in sala, ma spero che qualcuno dei nostri seguaci (ormai non saprei come chiamare diversamente il nutrito gruppo di amici che ci dimostrano continuamente affetto!) si trovi dalle parti di Milano.

Azienda Agricola Biologica “Le Conche”

L’altro momento importante della giornata non riguarda Senza Trucco, anche se ne è stato in qualche modo condizionato. Mesi fa ho partecipato a un concorso promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in collaborazione con l’Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) dedicato a giovani registi che avessero già operato nell’ambito del mondo agricolo e biologico e che avessero sostenuto studi cinematografici. Io ho mandato i miei tre documentari (tutti fortunatamente di stampo ambientale/agricolo), il curriculum e ho sostenuto un colloquio. Alla fine mi sono classificata prima e ho potuto realizzare un documentario breve per una delle tre aziende agricole vincitrici del concorso “Nuovi Fattori di Successo“, “Le Conche” di Vincenzo Sposato, a Bisignano, in provincia di Cosenza. Oggi alle 16 sarò al Ministero per la premiazione e per la proiezione dei documentari realizzati dai tre registi vincitori. A proposito, sapete chi è il secondo classificato? Il mio amico Paolo Casalis, il regista di Langhe Doc, il bellissimo documentario sugli eretici nell’Italia dei capannoni.

Un paio di giorni e pubblicherò un post sull’evento e l’intero documentario, dal titolo Voglio Vivere Così. Intanto oggi pensatemi: io mi sento molto più a mio agio a bere vino che nelle occasioni istituzionali!


Un altro premio, ma per il libro. E chi l’avrebbe mai… Divinato!

Ebbene sì, è incredibile ma ho colpito ancora. Questa volta non con Senza Trucco, ma con Divinando – Le stelle nel bicchiere, il libro su astrologia e vino scritto a quattro mani con Andrea Gori. Invitata a Mulazzo per il Premio Bancarel’vino, al fianco di pezzi da 90 come Tachis e Scanzi e in lizza con editori del calibro di Mondadori, Feltrinelli, Rizzoli ecc., chi avrebbe mai pensato di ricevere il primo premio…?

Eppure eccolo lì, il Gori in solitaria (perché io intanto sono partita per le vacanze) a ricevere il nostro bel premio e a dichiarare, sante parole, che “immeritatamente” in mezzo a tanti mostri sacri il nostro piccolo “viaggio semiserio fra il vino e le stelle” si era portato a casa la 28a edizione del Bancarel’vino.

Se volete risparmiarvi lo spoglio delle schede, che pure ha il suo perché, e andare dritti alla proclamazione saltate fino al minuto 3’05” del video che Andrea ha girato e prontamente pubblicato sul suo blog vinodaburde.

Una nota a parte per il concorso per la miglior Barbera al femminile. Eh sì, perché c’erano anche sei produttrici di Barbera tra il Piemonte e l’Oltrepò: tutte bravissime e meravigliose e poco importa, almeno per me, che abbia vinto Adele Pernigotti con la sua Colombaia; l’importante è essere stata lì  a condividere i loro vini, il calore e la simpatia “naturale” che emana spontaneamente da ognuna di loro.

Che dire di più? Sono senza fiato per l’emozione e la contentezza. Ne approfitto una volta di più per ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini nella stesura del libro; Cinzia Gambassi e la Romano Editore di Firenze (a quando una ristampa e una distribuzione più energica???); Andrea che ha ritirato il premio e chissà se lo ha già messo in bella mostra; tutti quelli che hanno comprato il libro e tutti quelli che lo compreranno (pssss, è anche online:] provate a guardare su IBS…).

Un caro saluto a tutti. Buone vacanze e a dopo Ferragosto!


Al Festival in Sicilia!

Per me la terra dei sogni, l’Isola che non c’è di quand’ero bambina. E la prima volta che ci sono stata ho capito che esisteva davvero un giardino pieno di luce e piante fiorite, case bianche e profumi intensi che, nemmeno a farlo apposta, si trovava proprio in mezzo a un mare intenso e cobalto. Sono tornata diverse volte negli anni, scoprendo di volta in volta un popolo sorridente e ospitale, una cucina che riusciva a riproporre i profumi scoperti da piccola e, alla fine, i vini, che per tanto tempo avevo snobbato per ignoranza, di punto in bianco una rivelazione. L’anno scorso le riprese da Arianna Occhipinti e la manifestazione sull’Etna organizzata da Tiziana Gallo mi hanno dato il colpo di grazia: sono totalmente e irrimediabilmente innamorata della Sicilia. E, naturalmente, per non smentire la fortuna che finora ci ha accompagnati, in quale festival viene selezionato Senza Trucco? Dopo la prima a Torino, mia città di nascita, e la “seconda” in Ligura, regione del ramo paterno della famiglia, ecco una terza data ufficiale in un posto amico: domani il documentario sarà proiettato a San Vito Lo Capo, in concorso al Festival Siciliambiente. Vuoi non approfittarne? Sarò a Palermo verso le dieci del mattino e poi verso ovest, per incontrare Arianna e andare insieme al Festival. Non so se sono più emozionata per il concorso o perchè finalmente la nostra protagonista potrà vedere Senza Trucco finito.

So che San Vito lo Capo non è dietro l’angolo, ma chissà che qualcuno di voi non sia già in Sicilia per le vacanze, o proprio perchè ci abita, e non abbia voglia di una gita serale… La proiezione è domani, sabato 23 luglio, alle 22.45 al Giardino La Porta di San Vito lo Capo. Noi ci risentiamo martedì, con qualche video e un sacco di abbraonzatura in più!


Ecco la data della Prima!

Ce l’hanno appena comunicato: Senza Trucco verrà proiettato giovedì 2 giugno alle 22.30 al Cinema Massimo di Torino, in concorso al Festival Cinemambiente. Naturalmente contiamo su una partecipazione di massa da parte di tutti gli amici sotto la Mole, i vecchi compagni di scuola, di università, anche di asilo, se possibile… Per non parlare di giornalisti, blogger, ex allievi. Insomma: il fatto che la prima sia proprio a Torino mi dà l’occasione per chiamare a raccolta tutti quelli che hanno avuto la (s)fortuna di incontrarmi sulla loro strada! Ora che la data è ufficiale lo posso ammettere: sono davvero emozionata. Dietro Senza Trucco ci sono due conti in banca (esauriti), un anno e mezzo di lavoro, tanti amici pazienti e disponibili e quattro donne meravigliose.
Vorrei spiegarvi a voce cosa provo. E forse lo posso anche fare. Se vi va di riascoltare l’intervista che mi ha fatto Nicola Roumeliotis su LifeGate Radio, basta andare su http://www.lifegate.it/scripts/pop_wmaPlayer.cfm?PageID=31624 e aspettare circa 20 minuti dall’inizio della trasmissione. E fatemi sapere se vi ho fatto venire voglia di partire per venire a vedere la Prima a Torino!


ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia