Torino Beve Bene 2017

Non ho parole per come è andato quest’anno l’evento: sono ancora così frastornata che fatico a scrivere. Dopo mesi di impegno e lavoro continuo ci si aspetta un po’ di soddisfazione, ma non immaginavo dei numeri simili. Le avete viste tutte le foto che sono girate sul web: a un certo punto non si riusciva nemmeno a camminare tanta era l’affluenza. Ma non mi soffermo su questo per pavoneggiarmi, bensì per ringraziare tutte le persone che hanno permesso una simile riuscita, a partire dai produttori, che sono arrivati da tutta Italia e dall’estero dandoci fiducia, e delle altre distribuzioni attive sul territorio, che hanno condiviso con me il principio della collaborazione per fare in modo che il movimento del vino naturale possa diventare sempre più esteso e forte. Grazie a Sodo, Taglio e Filrouge, che hanno sfamato fino all’ultimo partecipante, finendo le scorte del mese. Grazie al Teatro Espace, che ci ha ospitati, all’Istituto Engim che ci ha fornito in sala ragazzi preparati e attenti – controllati a vista dal loro incredibile professore Walter Loiacono.

E poi, visto che questo è il mio blog, posso aprire una parentesi retorica per ringraziare pubblicamente i miei amici, Tullio Loffredo, Marta Carotenuto e Maria Elena Parlatano (e anche Vladi!) perché hanno sacrificato la loro giornata libera per lavorare 14 ore per noi. E grazie a Stefania Tron, la signora dei braccialetti. Grazie di cuore a Convinto e ai miei amici più recenti, che si sono fatti in quattro per aiutarci.

Infine, un attimo di tempo in più su Ilaria Liparesi, con me da un anno e ormai parte integrante di Senza Trucco. Al banco d’assaggio c’era lei, sempre sorridente e preparatissima, una capacità comunicativa davvero unica, a tutti i livelli.

Chiudo con Marco Fiumara, che forse nessuno sa essere la vera anima di Torino Beve Bene. Sua è stata l’idea e suo il titolo. E soprattutto sua tutta la logistica, l’organizzazione e la gestione delle risorse umane il giorno dell’evento. Lavora nel cinema e non nel mondo del vino. Che spreco!

I complimenti in genere arrivano a me, perché Senza Trucco è associato al mio nome, ma li condivido con Marco, Ilaria e tutti gli altri. Il mio unico merito è quello di sapermi contornare di persone incredibili.

All’anno prossimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: