Paradossi

Stamattina ci siamo ritrovati con una gioia inenarrabile sulle pagine del settimanale Internazionale, con Senza Trucco valutato con ben tre pallini (gli altri film recensiti ne avevano uno o al massimo due…). Ci hanno anche anticipato che il critico in questione in genere è piuttosto contenuto e non si lascia andare a complimenti. A maggior ragione l’articolo di stamattina ci riempie di orgoglio e e ci fa sperare in un’ulteriore circolazione all’estero del nostro documentario.

La cosa più divertente di quest’uscita, però, è il fatto che appena sei pagine prima delle recensioni cinematografiche ci sia un lungo articolo su Michel Rolland, che sta partecipando a un film finanziato da un grande produttore vinicolo nella regione argentina di Mendoza. In realtà il giornalista in questione parte dalle riprese come spunto per un ritratto del più famoso enologo del mondo, dove i talenti e i successi professionali vengono elencati a fianco delle obiezioni mosse dai numerosi detrattori, che ne descrivono i vini come globalizzati e realizzati per assecondare il gusto di Robert Parker e Wine Spectator. Ovviamente viene citato Mondovino di Jonathan Nossiter, dove già dieci anni fa l’enologo francese veniva dipinto (in realtà si dipongeva perfettamente da solo…) come un perfetto uomo d’affari, sempre in viaggio da una cantina all’altra, con la sua risata sicura in loop sullo schermo: una specie di mantra per assicurarsi il favore della sorte. E’ meraviglioso il paradosso. Da una parte le nostre quattro protagoniste, che assaggiano quotidianamente i loro prodotti, aprono le botti, soffrono se percepiscono una volatile troppo alta, ma non rinuncerebbero mai ai rischi dell’evoluzione naturale di un vino. Dall’altra un professionista rampante, dall’aspetto trasandato e dall’aria sufficiente, che visita le aziende che segue tre o quattro volte all’anno e in ogni occasione viene accolto come un vate.

Non potrei mai mettere in discussione l’operato di un enologo, anche perchè non so nemmeno da dove inizi il suo lavoro. Però vi racconto un aneddoto che credo renda bene l’idea. Quasi quattro anni fa io e Marco siamo stati in Argentina e abbimo fatto un giro nella regione vitivinicola di Cafayate, uno di quei territori pieni di bodegas moderne, dove assaggiare Torrontés e Malbec nelle loro declinazioni più americanizzate. Dopo un sacco di giri abbiamo trovato una cantina più piccola, a gestione familiare e il proprietario stesso ci ha fatto assaggiare le due diverse versioni del suo Malbec, quella base e quella top, con invecchiamento in rovere. Dopo la degustazione non sono riuscita a trattenermi: ho chiesto al gentile signore come diavolo gli fosse venuto in mente di mettere un vino così meraviglioso e pieno di espressioni territoriali in botti nuove, fino a privarlo del tutto delle sue caratteristiche migliori. Lui ha sogghignato e mi ha risposto: “Dovete sapere che io sono amico da anni di Michel Rolland. Ha insistito così tanto perchè comprassi delle barrique, che alla fine ho dovuto cedere. Però quello invecchiato è il vino che manidamo negli Stati Uniti; quando in famiglia dobbiamo festeggiare qualcosa beviamo il Malbec non manipolato, quello che piace a noi.”


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: