I falò di San Fereolo

I falò sono da sempre un momento di purificazione. Bruciare le cose vecchie significa dare vita a un periodo nuovo, scegliendo un cambiamento per la propria vita. E a Capodanno, quelli che ora sono i botti, un tempo erano roghi, che aprivano la strada a un anno diverso, pieno di prospettive.

Abbiamo deciso di dedicare il primo post di questo 2011 ai falò di San Fereolo e alla spiegazione profonda, quasi mistica, che riesce a darne Nicoletta Bocca, sperando che l’argomento possa essere di buon auspicio per tutti e che l’anno nuovo veda bruciare, in questo paese in letargo, tanti tralci secchi e permetta a qualche gemma nuova di nascere, finalmente .

Buon 2011!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ELIANA NEGRONI

Double passion: jewels and wine | talking about unconventional jewellery and wine experiences

Decrescita Felice Social Network

Il documentario sulle donne del vino naturale

GustoVino

Il documentario sulle donne del vino naturale

armadillo bar | vino-cibo e musica

Il documentario sulle donne del vino naturale

Intravino

Il documentario sulle donne del vino naturale

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Carta Igienica

Riflessioni da bagno nell'Italia che scoppia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: